Parrocchia di S.M.Maggiore
feriale 8.30 19.00
festive 7- 8.30-10-11.15 19.00
festiva 12.30 (in Inglese)
prefestiva 19.00

Parrocchia di Cristo Risorto
feriali 8.30
giovedì 19.00
prefestiva 18.00
festivo 8.30-10.00-11.15 19.00

Santuario Perpetuo Soccorso
feriale 6.30 - 7.30 - 9.00 19.00
prefestiva 19.00
festive 6.30-8.30-10.00-11.30 19.00

Parr. di S.G.Battista
feriale 8.00
prefestiva 19.00
festive 8.00-10.30

Chiesa di San Rocco

Chiesa di S.Valentino

Chiesa di San Salvar

Centro Anziani IPAB
sabato 16.30

Cappella Ospedale
Domenica e festività 9.30

Giovani e altro



DIBATTITO SUI GIOVANI

GIOVANI E ALTRO

Un ragazzino qualche giorno fa mi ha fatto pensare con il suo comportamento e linguaggio abbastanza violenti. Mi è venuta voglia di buttar giù alla rinfusa delle riflessioni, unicamente con l'intento di provocare un dibattito. Mi piacerebbe proprio che formassimo una complicità educativa, senza preoccupazioni di attribuirci colpe, ma anche con la libertà di darci delle responsabilità. Vi và? Se sì, battete un colpo usando Come il pane, il sito, mail, posta normale o altro....

Comincio parlando della mia perplessità nell'osservare i giovani. Ho ancora dentro di me l'idea e l'immagine che ragazzi e giovani siano generosi e aperti, sensibili e attenti; abbiano ideali grandi capaci addirittura di contestare noi adulti, ormai sclerotici nei nostri egoismi e interessi che ci fanno addormentare, senza però la capacità di sognare qualcosa di migliore.
Forse è proprio questo stereotipo che mi disorienta. Forse è perché ....(segue)
Caro don Giorgio,
se da un lato apprezzo la sua delicatezza nell’affrontare la questione “giovani e altro” per non urtare la suscettibilità di noi adulti (indignati solo quando ci sentiamo presi in causa), dall’altro sono convinto che qualche pugno nello stomaco andrebbe dato. Provo un senso di compassione nei confronti dei certi (alcuni? molti?, tanti?) giovani perché portano le stigmate nell’anima, ferite aperte e sanguinanti che nemmeno il tempo riuscirà a rimarginare. Sono i figli che NOI abbiamo “allevato” e che ....(
segue
Caro don Giorgio,
sono una madre di famiglia e colgo la provocazione a proposito dell’articolo apparso sull’ultimo numero di “Come il Pane” sui giovani offrendo altre riflessioni…
Mi trovo d’accordo su quello che è stato scritto. La famiglia è un tassello fondamentale ....(segue)
Dopo aver letto l’articolo “Giovani e altro” pubblicato su Come il Pane nel mese di gennaio mi sono interrogata e lasciata provocare da alcune riflessioni.
Premetto che si dice e si scrive molto sui giovani; ciò che per me fa la differenza è cercare di evidenziare chi siamo noi adulti in relazione a loro e chi sono loro per noi, cercando di non scadere in luoghi comuni e ripetitivi. Vorrei quindi partire ....(segue)
Siamo ancora capaci di fermarci a "riflettere"??
Giovedì 19 Marzo si è tenuto in teatro parrocchiale l’ultimo appuntamento del ciclo di incontri promossi dalla nostra amministrazione e dall’ Assessorato alle Pari Opportunità in occasione della Festa della Donna. Tema dell’incontro “ Oriana Fallaci: l’ attualità del suo pensiero nel rapporto Occidente-Islam”. Personalmente ero molto interessata, ...(
segue)
 
SCRIVERE A:
parrocchiasmm@tin.it
Parrocchia S. M. Maggiore, Piazza Nuova, 37012 Bussolengo (VR)