Parrocchia di S.M.Maggiore
feriale 8.30 19.00
festive 7- 8.30-10-11.15 18.00
festiva 12.30 (in Inglese)
prefestiva 18.00

Parrocchia di Cristo Risorto
feriali 8.30
giovedì 19.00
prefestiva 18.00
festivo 8.30-10.00-11.15 18.00

Santuario Perpetuo Soccorso
feriale 6.30 - 7.30 - 9.00 19.00
prefestiva 19.00
festive 6.30-8.30-10.00-11.30 19.00

Parr. di S.G.Battista
feriale 8.00
prefestiva 19.00
festive 8.00-10.30

Chiesa di San Rocco

Chiesa di S.Valentino

Chiesa di San Salvar

Centro Anziani IPAB
sabato 16.30

Cappella Ospedale
Domenica e festività 9.30

Centro sociale




CENTRO SOCIALE PARROCCHIALE

Non so come gli sia venuta, né il momento preciso, ma certamente è stata un’illuminata intuizione quella che ha folgorato mons. Guerrino Chiavelli quando ha deciso di costruire il Centro Sociale parrocchiale. Dobbiamo ringraziarlo. Bussolengo gli deve molto anche per questa iniziativa. Credo che vedesse i tempi cambiare e correre per cui ci volevano risposte all’altezza. Il Centro lo è stato certamente. Per i giovani, per i ragazzi, per le famiglie, per tutti.
Pensiamo solo all’intuizione di favorire tanti e tanti lavoratori del “mondo delle scarpe”, che in quei tempi stava invadendo il nostro paese, allestendo una mensa e quindi offrendo un pasto caldo e un luogo di ritrovo.
A noi è rimasta una struttura invidiabile e invidiata da tanti.
Dovevamo, dopo tanti anni di onorato servizio, intervenire per ristrutturarla. L’abbiamo fatto.
È stato il Consiglio Pastorale Parrocchiale che ha riflettuto e quindi deciso di intervenire. È stato il Circolo Noi “Pier Giorgio Frassati” che ha reso operativa la decisione. Sono state tante persone che hanno messo mano concretamente e si sono rese disponibili per rendere gli ambienti belli, accoglienti, funzionali.
Ora la struttura è di nuovo adeguata ai tempi: non resta che adeguare anche la proposta perché tanti che possono passare da qui trovino un ambiente formativo. Le famiglie, i ragazzi, i giovani, gli anziani si riapproprino di ciò che è loro e diventi ancora un punto di riferimento importante per il presente e il futuro di Bussolengo.
Ai tanti che hanno contribuito alla riforma, il nostro sincero e riconoscente “grazie”.
Mi si permetta di ricordare una benefattrice che con il suo lascito ha permesso, senza grossi aggravi economici per la comunità, di eseguire i lavori: la signora Lina Castellani. Là dal cielo ci guarderà con quel suo cipiglio burbero, capace a volte di nascondere un animo nobile e, sotto sotto, tenero e buono. E sorriderà bonariamente soddisfatta, vedendo che i suoi beni materiali, anche dopo la sua morte, hanno fatto un gran bene alle generazioni a lei successive.
Che Dio le renda il merito dovuto!
Don Giorgio
 


LAVORI ESEGUITI

Alla fine di agosto sono iniziati i lavori al Centro Sociale Parrocchiale. Dopo le discussioni ed i progetti era il momento di realizzare quanto pensato.
Siamo partiti dal piano terra a sistemare il bar ed i bagni vicino alla biblioteca. Fin dalle prime demolizioni ci siamo resi conto che tubazioni ed impianti erano in pessimo stato e così si è reso necessario il rifacimento completo degli stessi come pure degli impianti elettrici.
Si è spostato l’ingresso al bar, si sono allargati e completamente rifatti i bagni e si sono create due zone distinte: la prima dedicata ai giochi con uno spazio per i più piccoli ed una zona adibita alla consumazione con uno spazio specifico per la lettura e, prossimamente, per l’educatore del Centro.
Sono stati rifatti i pavimenti, è stato inserito un controsoffitto fonoassorbente, si è ritinteggiato tutto ed è stato sostituito tutto l’arredo ad eccezione del bancone che ha subito un restyling per “armonizzarlo” ai colori caldi dell’ambiente.
Anche l’atrio e l’ingresso al Centro sono stati ritinteggiati e forniti di nuovo impianto elettrico e nuovi corpi illuminanti. Il bagno vicino alla biblioteca è stato reso usufruibile dai diversamente abili ed è stato creato uno spazio apposito per le pulizie.
Contemporaneamente a questi lavori si è messo mano al rifacimento della cucina al piano primo. Anche qui gli impianti mostravano gli anni e così si è deciso di rifarli in maniera che fossero messi a norma. Con l’occasione si sono fatte alcune piccole modifiche per meglio sfruttare gli spazi mantenendo, ad esempio, una sola cella frigo e utilizzando l’altra come dispensa. Alcuni macchinari non più funzionanti (cuocipasta e forno) sono stati sostituiti e finalmente il Centro può vantare una cucina sicura e funzionale.
Cammin facendo si è intervenuti anche sui servizi della mensa in quanto vi erano perdite e la loro funzionalità era ormai minima. Abbiamo rifatto impianti, scarichi, pavimenti, sanitari e porte ed abbiamo ridato alla mensa dei bagni indispensabili nelle varie occasioni. E’stato ritinteggiato anche l’ingresso e la mensa stessa.
Da ultimo si è passati al piano interrato con la sistemazione della cappella. Grazie al lavoro di alcuni volontari è stato smantellato il vecchio altare e si è rifatto dall’altra parte della sala, sono state riportate alla luce le finestre chiuse nel tempo ed è stato spostato l’ingresso in modo da poter entrare in cappella dal fondo della sala. E’ stato ripavimentato l’ambiente e sarà, nei prossimi giorni, completato il lavoro all’impianto elettrico e saranno ritinteggiate le pareti ed il soffitto.

Durante questi lavori ci siamo resi conto che vi erano infiltrazioni e perdite dai bagni a fianco della cappella ed anche grossi problemi di scarico per le docce a fianco della palestra.
Si è intervenuti rifacendo completamente sia i bagni che le docce per recuperare questi ambienti che da tempo erano abbandonati e restituirli all’utilizzo della comunità.
In conclusione esprimiamo un grandissimo ringraziamento a quanti, a vario titolo, hanno contribuito alla buona riuscita dei lavori ed in particolare a tutte le persone che hanno dedicato il loro tempo a sistemare, pulire e ripulire gli ambienti ed hanno dato prova concreta di considerare il Centro un bene della Comunità e quindi di ciascuno di noi.
Federico