Parrocchia di S.M.Maggiore
feriale 8.30 19.00
festive 7- 8.30-10-11.15 19.00
festiva 12.30 (in Inglese)
prefestiva 19.00

Parrocchia di Cristo Risorto
feriali 8.30
mar.-ven. 19.00
prefestiva 19.00
festive 8.30-10.00-11.15 19.00

Santuario Perpetuo Soccorso
feriale 6.30 - 7.30 - 9.00 19.30
prefestiva 19.00
festive 6.30-8.30-10.00-11.30 19.00

Parr. di S.G.Battista
feriale 8.00
prefestiva 19.00
festive 8.00-10.30

Chiesa di San Rocco

Chiesa di S.Valentino

Chiesa di San Salvar

Centro Anziani IPAB
sabato 16.30

Cappella Ospedale
Domenica e festività 9.30

Home


 


tanti piace collezionare: chi colleziona francobolli, chi monete, chi farfalle…
Io sono collezionista di immagini, di sguardi, di persone con i loro sorrisi!
Mi arricchisce all’inverosimile e mi sollecita a rendermi attento a ciò che mi accade attorno e ai provvidenziali incontri che mi vengono propiziati.
In ogni persona affiora un tratto del volto del Misericordioso; in ogni sguardo incrocio la trasparenza di Colui che ha detto: “Io sono la Luce del mondo”. E le immagini mi rivelano la Bellezza di cui ho sempre più sete e necessità. Mi permettete di farvene dono, come lo sono state per me mentre le ho sperimentate e vissute?
La prima si chiama Alice (il nome è di fantasia), una forza della natura con la sua prorompente carica di vita e di esperienze da fare. Negli occhi ha stampata la luce di chi vuol vedere il bene da farsi e non è mai stanca di proporsi. Anche quest’estate è stata dedicata agli altri, togliendo giorni a vacanze considerate ormai un diritto per sé e soprattutto organizzate da migliaia di giovani in modo standardizzato,  come il battimani al dittatore della Corea del Nord: dolce far niente fino a un pomeriggio inoltrato; spiagge di sabbia, sole, mare; notti di follie ed eccessi fino a cadere ubriacati e pasticcati … 
Alice ha voluto dare un’aria nuova alla sua vita e ha voluto incontrare la bellezza dell’accoglienza. Erano soprattutto bambini e ragazzi quelli che ha incontrato e le sono stati affidati alla missione in cui ha trascorso il mese di agosto. La difficoltà della lingua è stata superata con la collaborazione di ragazzini che ti insegnano a parlare con la loro esuberanza e pure prendendoti in giro. Alla mattina era con loro e al pomeriggio andava a visitare le donne insieme alle volontarie dell’organizzazione con cui si era messa in contatto e che l’aveva invitata a collaborare.
Mi ha confidato che, in fin dei conti, non ha fatto molte cose, ma era contenta di aver speso bene il suo tempo, facendo felice qualcuno. “E poi, chi mi vieta di pensare che non si possa orientare la propria in questo senso per un tempo più lungo o addirittura per sempre?”. Mi ha sorpreso un’affermazione del genere! Uscita dalla bocca di una giovane di cui mi ero fatto un’idea ben precisa: caparbia negli studi e primadonna, pensavo fosse solo un’arrivista e che si dedicasse solo e in funzione di un futuro di donna affermata e di successo …  invece eccoti la sorpresa! Che bello Alice!
La seconda immagine di bellezza della mia collezione si chiama Peter (anche questo è nome di fantasia), un giovane pastore trovato tra i monti durante una solitaria camminata. Lo incontrai assorto nel silenzio dei suoi monti mentre si occupava del gregge. Appena lo vidi, sentii un invito delicato ma deciso a rallentare il passo e a fermarmi. Mi sedetti e mi misi alla sua scuola per imparare il suo silenzio quasi di contemplazione. Anche lo sguardo mio si lasciò guidare dal suo: gli occhi sembravano navigare su quei prati verdi macchiati dal bianco del gregge. Bellezza dell’armonia! Vi confesso che sperimentai meraviglia e stupore. Fu spontaneo pregare: i miei maestri erano stati quel giovane e quella vastità e quel verde e quei monti e quel silenzio …
Ricordo che, passata l’intensità di quel momento, quasi per ringraziare il pastore, involontario insegnante di siffatta esperienza, gli chiesi se è sempre così armonioso quel luogo o se ci sono degli incivili viandanti che violano e feriscono con immondizie e altre brutture quell’ambiente incantevole. Mi spinsi anche più in là e domandai se ci fossero dei regolamenti speciali con salate multe ai trasgressori, come deterrente per non contaminare. Il giovane distolse solo per un attimo i suoi occhi dagli amati monti e mi guardò con sguardo attento in cui lessi della compassione. E disse: “Multe? Regolamenti?  E’ così perché a noi sta a cuore la bellezza!”.
Un’altra immagine si è impressa nella mia mente e scritta nel mio cuore: si chiama Angela (ancora di fantasia!) che mi ha confidato tutto il suo travaglio quando è arrivata l’ora di spartire l’eredità di famiglia con i fratelli. Benedetta eredità: da bene che dovrebbe essere, frutto di risparmi di una vita, spesso si stravolge e diventa fonte di divisione e rancori infiniti, soprattutto quando entra l’avarizia di chi accumula e l’avidità, mascherata di pseudo giustizia, di chi divide.
Bene, dicevo di Angela che ha avuto il coraggio di mettersi da parte e togliersi dalla contesa quando ha visto che il capitale era diventato solo fonte di discordia. Con serenità venne a dirmi candidamente: “Ho scelto di investire in fraternità! I miei fratelli sono più preziosi dei soldi che ci stavano separando irrimediabilmente”. L’ho capita qualche domenica dopo quella frase, quando nel Vangelo ho letto: “… avrai guadagnato tuo fratello”. E’ proprio vero: investire in fraternità è guadagnare. Bellezza pura e sublime chi arriva a cogliere questo e a scegliere di conseguenza!
Alice, Peter, Angela: nomi di fantasia, fantasia della bellezza!
Li ho ritrovati accumunati quando ho srotolato il libro del profeta Isaia e ho letto una traduzione un po’ originale: “Ascoltatemi, su, mangiate la bellezza!” (la traduzione più comune è: mangiate cose buone).
Si è vero: che cosa mangiano? E cosa diamo da mangiare a chi ci sta accanto e spesso tanto vicino? Se mangiano parole di intolleranza o di degrado, se ingeriamo disgusto e squallore, se il cibo è solo fatto di egoismo e insensatezza non sarà difficile trovarci ad essere degradati, squallidi, insensati….
Quanto vorrei che Alice, Peter, Angela e tanti altri fantastici personaggi diventassero maestri dei nostri bambini, adolescenti, giovani che riprendono in questi giorni a frequentare le aule scolastiche. Che cosa insegneranno i loro docenti? A cosa li educheranno le loro guide? Tu genitore, che cosa insegnerai a tuo figlio? Gli insegnerai a guardarsi dal colpire l’amico perché una telecamera prima o poi potrà sorprenderlo e dunque se lo prendono avrà delle spiacevoli conseguenze? O gli insegnerai che è bellezza della vita onorare un volto? Gli insegnerai a investire in fraternità, ad accarezzare un malato e un anziano? Gli indicherai il sentiero della vita, a guardare la semplicità del fiore, ad inchinarsi al filo d’erba e a non spezzare la canna incrinata e a fasciare le ferite? Lo orienterai a lottare sempre per la giustizia e per la pace? Come pure a fare il possibile perché l’armonia non sia appannaggio di pochi ma dono prezioso di tutti? Lo educherai ad ascoltare il silenzio che lo abita e a leggere le parole di pace e di speranza che stanno scritte sulle pareti della coscienza? Lo aiuterai a spegnere il frastuono assordante che gli impedisce di ascoltare e ad accendere l’occhio che è  luce e trasparenza dell’anima? In fin dei conti, è nell’anima che avvengono le vere gestazioni!
Buon cammino, cara comunità di Bussolengo!
E buon anno scolastico alle giovani generazioni e ai loro educatori! 




Viaggio in

Cina
Programma



Visita il sito dei
PADRI ROGAZIONISTI
di Napoli


 
Aggiornamenti

16-10-2017: aggiornato "omelie"

16-09-2017: aggiornato "Liturgia della parola"
 
16-10-2017: aggiornato "calendario"

08-10-2017: completato pagina "SS. Quarantore"

01-10-2017: inserito ultimo numero di "Come il pane"

04-09-2017: inserito programma "Corso fidanzati" 2017

12-08-2017: pubblicato
"Giornalino del GREST"

06-07-2017: pubblicato filmato IV serata de "I martedì di S. Salvar"

25-06-2017: pubblicato report fotografico del viaggio in Terra Santa del marzo 2017

07-06-2017: pubblicato OdG del prossimo "Consiglio Pastorale"

03-06-2017: spostato pagine "Catechesi", e "SS. Quarantore" in "archivio"

05-02-2017: inserito filmati Concerti di Natale 2015 e 2016 del Coro Girasole

15-12-2016: celebrazione nel quarto anniversario della morte di don Fabiano