Parrocchia di S.M.Maggiore
feriale 8.30 19.00
festive 7- 8.30-10-11.15 18.00
festiva 12.30 (in Inglese)
prefestiva 18.00

Parrocchia di Cristo Risorto
feriali 8.30
giovedì 19.00
prefestiva 18.00
festivo 8.30-10.00-11.15 18.00

Santuario Perpetuo Soccorso
feriale 6.30 - 7.30 - 9.00 19.00
prefestiva 19.00
festive 6.30-8.30-10.00-11.30 19.00

Parr. di S.G.Battista
feriale 8.00
prefestiva 19.00
festive 8.00-10.30

Chiesa di San Rocco

Chiesa di S.Valentino

Chiesa di San Salvar

Centro Anziani IPAB
sabato 16.30

Cappella Ospedale
Domenica e festività 9.30

Coro Adulti



Coro parrocchiale Santa Maria Maggiore

UN PATRIMONIO ARTISTICO DA NON PERDERE: LA CORALE

 

Sentendo i canti liturgici dell'intronizzazione di Papa Francesco, mi ritornano in mente le  parole del canto "Chiesa di Dio, popolo in festa, canta di gioia: il Signor è con te", poi ripenso con crescente malinconia alla Corale che non c'è più; quanto era bello lodare l'Altissimo a 4 voci quando animavamo tutti insieme la santa messa con gli amici della Corale...la messa di San Valentino con l'antichissimo inno, sentire la tromba che introduce  il Preconio alla vigilia di Pasqua, la Processione per Bussolengo in onore alla Madonna del Perpetuo Soccorso, il pellegrinaggio annuale a Padova per animare la "Tredicina". Tante volte ci siamo recati in posti meravigliosi per la gita di giugno prima di salutarci per la pausa estiva. Il Campo Santo in novembre, Il Concerto di Natale in chiesa con abiti neri e sciarpa di seta bianca, le corse la mattina di Natale per arrivare in tempo all'ospedale e la gioia che si accendeva negli occhi degli ammalati... per poi tornare di corsa alla celebrazione eucaristica delle 11.15. Sì perché, prima di tutto, era un servizio rivolto alla parrocchia; poi, chi lo voleva, allargava l'impegno alle celebrazioni diocesane dove 47 corali, con spirito di sacrificio e volontà di partecipazione, cantavano in un'unica corale arricchendo così Il repertorio di canti con quelli dell'AVeSCa, sempre in sintonia con l'Ufficio Liturgico, sotto la magistrale direzione del Maestro Paolo De Zen. Ci ha visto impegnati il Cardinale Attilio Nicora, il vescovo Padre Flavio Roberto Carraro, che ci aveva istituito Pubblica Associazione di Fedeli, sempre ci incoraggiava: "il vostro canto è un inno di lode, come bellezza che avvolge, risuona ed eleva il cuore a Dio!" e ora Monsignor Giuseppe Zenti. Alla loro presenza abbamo partecipato attivamente alle celebrazioni per Il Sinodo al Palazzetto dello Sport uniti al Coro di Roma di Monsignor Frisina, il Convegno Ecclesiale Nazionale in Arena e la messa con Benedetto XVI al Bentegodi dove eravamo in 2000 sotto la direzione di Don Turco. Dopo la messa anche noi a fare uno tifo da...stadio a Papa Ratzinger come testimoni di Gesù Risorto nell'aeropago moderno. Il raduno della Fidas, il Congresso annuale dell'Associazione Veronese di tutte le "Scholae Cantorum" (AveSca): essendo arrivata solo nel 2004 ho partecipato con loro a quelli di Albaredo, Montorio, Pescantina, Verona, Valeggio, Cerea. La Corale si è recata a Loreto, Assisi, Roma, San Giovanni Rotondo e Lanciano. Siamo stati a Napoli, Pompei e Roma, anche alla Madonna della Guardia a Marsiglia, nella Capellina dei Ranieri a Monaco e nella Cattedrale di Nizza nel 2006. Altre mete di pellegrinaggi, Sienna-Monte Oliveto e Arezzo, Cascia e Orvieto, Einsideln, Lucerna e Zurrigo. Ma non c'è stata emozione più grande e niente di più commovente di avere animato l'Ordinazione di Don Fabiano. Alcuni cantori ci hanno creduto fino in fondo e sono stati in Terra Santa l'anno scorso con l'AVeSCa e il suo presidente Mauro Becherle. Proprio lui si metterebbe a disposizione per fare ripartire la Corale, ma pian pianino le file di cantori si sono assottigliate... Tuttavia fra loro c'è, tra gli ultimi arrivati, chi non ha mai perso la speranza di tornare a cantare a 4 voci! Per adesso non si sentono più echeggiare le loro voci in chiesa o durante le processioni, ma forse proprio grazie alla fiducia di queste persone non è tutto perso. Vorrei che chi è rimasto tornasse ad animare e allietare le celebrazioni con tutta la passione e lo stesso entusiasmo di quando c'ero anch'io! Ci è stata data un'altra opportunità con un nuovo maestro, disposto a fare le prove una volta alla settimana. Se solo avete la passione del bel canto, fatevi vivi con Emilio Benato (3482700684) e la Corale potrebbe tornare a essere un segno di comunione ecclesiale per la maggior gloria di Dio.

                                                                                                                                             Anna L.




RICORDI.......

Arcobaleno su Montorio (2005)
Pellegrinaggio a Napoli, Pompei e Roma (2006)
Con l'AVeSCa ad aprire il CEI a Verona (2006)
Clicca per ingrandire